Seleziona una pagina

Le cose sono unite da legami invisibili:

non puoi cogliere un fiore senza turbare una stella.

Galileo Galilei

SiAmolegAmi

fili, nodi, intrecci e tessiture in un mondo trasformato

Chi ne ha esperienza lo può confermare: la vita di un qualunque condominio è governata da grande complessità di azioni e relazioni umane!

Chiusi là dentro, tanto più se costretti (vedi la recente esperienza di lockdown), ci sentiamo al sicuro e moderatamente liberi (siamo a casa nostra) di essere e di fare … ma non fino al punto di poter ignorare l’esistenza di chi ci abita di sopra, accanto o di sotto.

Spazi, servizi e obblighi condivisi… là, sul pianerottolo, appena fuori dalla porta di casa. Ma non basta. Anche aria e rumori andrebbero regolati entro confini definiti insieme. Non facile però.

Come evitare che il puzzo di frittura dell’allegro inquilino di sotto raggiunga il mio naso mentre  sono immerso, sdraiato sul divano, nella lettura di  un avvincente romanzo giallo?

E come difendersi da chi con assai poca accortezza decide di innaffiare i gerani  del suo davanzale proprio mentre sto stendendo  i panni?

SiAmolegAmi, non c’è niente da fare. Lo siamo sempre, lo siamo e basta. Dentro e fuori le nostre case, le nostre città, le nostre scuole, i nostri ambienti di lavoro, i nostri luoghi e quelli che lo diventano, scoprendoli. E questo vale anche quando siamo soli o tali ci sentiamo perché anche in quel caso qualcosa ci appartiene profondamente e a qualcosa sicuramente apparteniamo (altrimenti non ce la potremmo fare): siamo legati a un luogo, a un ricordo, ad una storia, ad una famiglia, ad una persona lontana, ad un sogno che rincorriamo da sempre. Apparteniamo ad una specie, ad un pianeta e a tanti sistemi.

In un anno di crisi e di confusione come questo, PAGINEaCOLORI non poteva che prendere questa direzione tematica offrendo al suo pubblico di piccoli e grandi , occasioni preziose per riflettere sulla moltitudine dei nodi di cui i legami sono fatti, per stringerne alcuni e allentarne altri ed infine… per impegnarci a sciogliere, tutti insieme con i nostri bambini e ragazzi, e per il loro futuro, tutti quelli venuti al  pettine (che sono davvero troppi)…!!

Illustrazioni e libri della XV Edizione

PAGINEaCOLORI nasce come una mostra di illustratori affermati, anche stranieri,  molti dei quali a livello internazionale, di libri per bambini e ragazzi per poi trasformarsi in un ricco contenitore di eventi (incontri con autori, editori, personaggi del mondo della cultura e dello spettacolo, laboratori didattici con gli stessi illustratori, conferenze, spettacoli e altro ancora) finalizzati ad una esplorazione stimolante e avventurosa del fenomeno della letteratura illustrata e, più in generale, della dimensione comunicativa  in cui vive e si evolve il libro per l’infanzia.

Nella scelta dei libri per questa edizione, il tema “legami” è stato declinato in tre ambiti principali:

1) legami affettivi, relazioni, appartenenza, comunità, solidarietà

2) legame con la natura, biodiversità, ecosistemi, rispetto per l’ambiente e per gli animali

3) logica del quotidiano, i nessi che governano azioni e fenomeni, i nessi temporali e di causalità, i perché delle cose

L’edizione “anticovid” di PaC

Quest’anno il Festival cambia pelle ma non anima.

Niente mostra né visite guidate e niente ingresso libero ai pochi eventi in presenza.

Tuttavia non abbiamo rinunciato a svolgere e proporre attività didattiche e anzi ci siamo impegnati affinché fosse garantita al nostro pubblico, scolastico e non, una fruizione ampia, stimolante, efficace seppur in una forma completamente nuova.

Per queste ragioni la XV Edizione del Festival sarà costituita da una serie di prodotti multimediali grazie ai quali saremo noi ad entrare virtualmente nelle scuole o nelle case di chi vorrà seguirci.

 

Nello specifico, a partire dal mese di novembre, sul sito di PAGINEaCOLORI saranno disponibili:

  • Una versione virtuale della Mostra di libri e illustrazioni con approfondimenti su temi e autori Videoletture realizzate dagli studenti dell’IISS Vincenzo Cardarelli nell’ambito del consueto progetto di Alternanza Scuola-Lavoro
  • Il Video “STORIADIPAC: 15 anni e un’infinità di intrecci” che ripercorre la nostra avventura fin dai suoi inizi
  • Proposte bibliografiche finalizzate agli incontri con gli autori che contiamo di realizzare, in remoto, nei prossimi mesi
  • Laboratori didattici in forma di tutorial e altri materiali utilizzabili a scuola
  • Reportage, interviste e altro materiale riferito all’edizione in corso che aggiorneremo di volta in volta.

Con il Contributo di

In Collaborazione con

Con il Patrocinio di

La quindicesima edizione di PAGINEaCOLORI è stata fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale e in particolare dall’Assessorato alla Cultura con l’obiettivo così attuale e necessario di creare quella trama di “fili, nodi, intrecci e tessiture in un mondo trasformato”, come recita il sottotitolo del Festival di illustrazioni e letteratura per ragazzi e le loro famiglie.

Il mondo trasformato è, ovviamente, quello della crisi pandemica globale che tanti sacrifici ha richiesto a tutti noi, ma soprattutto ai giovani, privati di molte occasioni di socialità e condivisione. Il tema di quest’anno vuole, dunque, tentare di ricostruire in parte quei rapporti che, purtroppo, sono venuti a mancare e da qui, dunque, la formula scelta diventa SIAMOLEGAMI.

Essa sarà declinata in una moltitudine di significati che orbitano intorno al concetto di connessione, nodo, relazione, collegamento cui ci costringe un mondo quanto mai globalizzato e “contaminato”: si affronteranno legami e/o nodi forti o deboli, da stringere o da sciogliere, visibili e invisibili, profondi, inestricabili, lenti, pericolosi, necessari, di dipendenza e interdipendenza, di sangue, gerarchici, ecc.

Naturalmente, mutando le condizioni di socialità e incontro, anche PAGINEaCOLORI, di concerto con l’Amministrazione Comunale, ha sentito l’obbligo morale di adottare comportamenti corretti nel rispetto delle norme di sicurezza che si devono rispettare.

Così il Festival di quest’anno sarà articolato secondo uno schema che, seppur invariato nel suo impianto generale, renderà fruibili tutte le sue iniziative in forme e modalità nuove e tali da garantire, oltreché la continuità stessa dell’evento e la sua crescita, una piena partecipazione delle scuole e del pubblico in generale. Alcuni eventi si terranno “in presenza”, altri “a distanza” per usare una terminologia che ormai conosciamo fin troppo bene, ma non perderanno nulla del loro coinvolgimento e del loro interesse e, ci auguriamo, promuoveranno tutti quei comportamenti virtuosi e responsabili che determineranno il futuro del nostro pianeta e dei nostri reciproci legami.

Nel tempo il Festival ha ottenuto significativi riconoscimenti come progetto d’eccellenza dalla Regione Lazio oltreché espliciti apprezzamenti da parte del mondo dell’editoria per ragazzi, dando un contributo molto rilevante alla promozione alla lettura e alla conoscenza del linguaggio dell’illustrazione come riconosciuta forma d’arte.

I legami più profondi non sono fatti né di corde né di nodi, eppure nessuno li scioglie” - Lao Tze

Alessandro Giulivi
Sindaco di Tarquinia

Martina Tosoni
Assessore Cultura - Turismo - Eventi - Politiche Giovanili

Si Ringraziano

La Città di Tarquinia; la Biblioteca Comunale, tutti gli ospiti, gli illustratori e gli autori di questa edizione. La Dott.ssa Laura Piroli per la convinta adesione; l’I.I.S.S. “V. Cardarelli”, in particolare gli studenti della 3a classe dell’indirizzo Turistico; la proff.ssa Manuela Paganelli per il coordinamento delle attività di formazione; la prof.ssa Maria Elena Mozzetta per la formazione degli studenti;  l’I.C. “Ettore Sacconi” e tutti i loro insegnanti per l’adesione al progetto e la partecipazione alle iniziative; le signore Alessandra Boni e Maria Letizia Sileoni, validissime tutor e non solo, dell’operosa squadra di volontarie; l’Associazione “Una Primavera per Tarquinia” e Valeria Peparello per la partecipazione appassionata alla definizione del programma del Festival; la Unicoop Tirreno - Sezione Soci Etruria, in particolare i volontari di questa, che continuano con entusiasmo a identificarsi nell’iniziativa ed a garantire la loro preziosa partecipazione; la Fondazione Cariciv.

Infine la Regione Lazio che, dando il suo pieno appoggio alle finalità di PAGINEaCOLORI, ha offerto un significativo sostegno alla Manifestazione.

Direttore Artistico della Manifestazione: Roberta Angeletti

Assistente alla Direzione Artistica e ufficio stampa: Manuela Serantoni

Ufficio stampa: Daniele Aiello Belardinelli, Lorenzo Passamonti, Roberto Romano

Design multimediale: Tiziano Crescia

Video: Fabrizio Farroni, Alessandro Passamonti

Responsabile della Biblioteca e referente: Luca Gufi e Federica Cerasa

Seguici su