Luca Novelli a PAGINEaCOLORI

Nel ciclo di incontri per gli adulti, abbiamo avuto il piacere di ospitare Luca Novelli, scrittore, disegnatore, giornalista, ma soprattutto viaggiatore e autore di una lunga serie di libri di scienze per ragazzi (e NON solo per ragazzi) tradotti in molti paesi del mondo.

È autore e conduttore della serie televisiva Lampi di Genio in tv, prodotta da Rai Edu.

Tra libro e trasmissione ci sono differenze e sovrapposizioni. La partenza è la stessa: lavoro attorno a un personaggio “forte” che racconta la sua vita, le sue avventure e le sue opere. Sotto questo aspetto i Lampi-libri erano già delle piccole sceneggiature, ma un lampo-libro è un prodotto artigianale, scritto e disegnato da me, impaginato da un grafico, supervisionato da un editor e commercializzato dall’editore. Attorno al lampo-programma ci lavorano una quarantina di persone, con competenze e talenti diversi: dalla regia alla scenografia, dalle riprese in virtuale alle modellazioni in 3D, dal montaggio alle animazioni in flash.  Sono inoltre previste e realizzate riprese esterne, riprese in studio di me e dei miei temponauti,  ricerche di materiali di repertorio, doppiaggio dei personaggi, consulenze musicali, trucco e abiti di scena, sonorizzazione e scelta degli effetti sonori e così via. 
Tutto prende forma seguendo un copione che cerco di scrivere nel modo più ricco e preciso possibile, ma attorno al quale si aggiungono i contributi creativi di tutti quelli che lavorano per la trasmissione, spesso con variazioni che sorprendono anche me. Così mi vedrete salire sul mitico  treno del film dei Fratelli Lumière, oppure seguito da tanti piccoli Luca Novelli come Konrad Lorenz dai suoi anatroccoli. Sono stato immortalato tra il pubblico plaudente alla consegna del Premio Nobel a Enrico Fermi. Mi lanciano dall’aereo insieme a migliaia di paracadutisti durante lo sbarco in Normandia. Parlo di atomi pedalando insieme a Marie Curie e suo marito. Perché faccio tutto questo? Per gli stessi motivi che mi hanno portato a scrivere e disegnare i libri di scienze per ragazzi: divertire con la conoscenza, far appassionare, scoprire insieme come nascono le idee, far venire voglia di saperne di più. Qualcuno – mentre nello studio accanto si montavano i contributi per L’isola dei Famosi- ha detto che il nostro programma “non sembra televisione”. Qualunque cosa sia, l’importante è che funzioni.

(Luca Novelli – Testo pubblicato sulla rivista Andersen, maggio 2010)

GRAZIE MILLE  LUCA!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *